Home » Bacheca » Rassegne » Tartarughe "Trachemys Scripta"

Tartarughe "Trachemys Scripta"

Tartarughe "Trachemys Scripta" - Associazione WWF


Tartarughe Trachemys scripta

 

Capita spesso di comprare ingenuamente piccole tartarughe che poi, crescendo, non si sa più gestire e soprattutto non si riesce più a tenere in casa.

 

In occasione della recente apertura del "Centro di raccolta e accoglienza per testuggini dalle orecchie rosse o gialle" presso il Parco Ittico Paradiso di Zelo Buon Persico, all'interno del Parco Adda Sud, cogliamo l'opportunità per ricordare l'importanza di non rilasciare mai animali esotici in ambiente naturale, siano essi rettili, anfibi, pesci, uccelli, mammiferi o invertebrati.

 

Le conseguenze per gli habitat e per la fauna locale sono spesso devastanti e purtroppo ancora sottovalutate: tra le specie esotiche rilasciate e quelle autoctone, cioè quelle locali, può infatti crearsi competizione diretta o indiretta per le risorse alimentari, per i siti di riproduzione e di rifugio e possono diffondersi patologie che risultano letali per la nostra fauna.

Per chi si trovasse, quindi, nella condizione di non poter più tenere tartarughe della specie Trachemys scripta, le comuni tartarughe dalle orecchie rosse o gialle, c'è oggi la possibilità di consegnarle in un parco ittico presso il quale verranno mantenute in ambiente naturale, idoneo e  protetto.

Per maggiori informazioni visitate il sito web del Centro Ittico Paradiso e la scheda di presentazione del centro sul sito del Parco Adda Sud.

Prima di procedere alla consegna è necessario telefonare allo 02 9065714

ricordiamo che dal 14/02/2018 è vietata la vendita e l'allevamento delle  Trachemys scripta e di altre specie aliene come da decreto DECRETO LEGISLATIVO 15 dicembre 2017, n. 230 (http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2018/01/30/18G00012/sg) e bisogna denunciarne il possesso entro il 18/08/2018

LA NOSTRA ASSOCIAZIONE NON PUO PRENDERSI CARICO DELLE TARTARTARUGHE ACQUATICHE